Racchette Head: scopri le migliori.

Tra i principali produttori di racchette da tennis, Head è senza dubbio uno dei leader del settore, e uno dei massimi innovatori del comparto. Le racchette Head sono oggi scelte da numerosi grossi campioni (Novak Djokovic, Andy Murray, Marin Cilic, Thomas Berdych) e da giovani promesse (Alexander Zverev), e rappresentano un approdo consigliato per ogni categoria di tennisti, dai neofiti ai più esperti.

racchette head

 

Ma quali sono le racchette oggi acquistabili nella nuova gamma Head?

 

Racchette Head: Prestige.

Head Prestige è la racchetta da tennis Head perfetta per coloro che desiderano godere dei massimi tassi di precisione e di potenza: una racchetta ideale per il gioco d’attacco, che non mancherà di soddisfare anche i tennisti più esigenti ed esperti. Disponibile in una livrea nera con contrasti rossi, la gamma Prestige comprende la Prestige Pro, la Prestige Rev Pro, la Prestige MP, la Prestige S  e la PWR Prestige.

 

Racchette Head: Speed.

Come suggerisce il nome stesso di questa gamma di racchette da tennis Head, la Speed è la nuova serie che permette di adattarsi al meglio a un gioco rapido ed efficace. Realizzate con i più recenti passi in avanti della tecnologia Graphene Touch, garantiscono un gioco flessibile, un impatto solido, un ottimo equilibrio e una buona armonia tra il gioco di profondità e quello a rete. Head Speed, adottata da Novak Djokovic, ha un tradizionale telaio tricolore (nero, bianco e rosso) ed è disponibile nelle versioni Speed Pro, Speed MP, Speed S e Speed Lite.

 

 

Racchette Head: Radical.

Terzo tassello nel mosaico di strumenti di gioco di Head è rappresentato dalle Head Radical. La serie Radical è particolarmente apprezzata per la distribuzione del peso e per l’equilibrio, ed è un buon compromesso per qualunque giocatore voglia “divertirsi” con un gioco vario e versatile, che possa unire i colpi da fondo campo a quelli a rete. Adottata da Andy Murray, la racchetta ha nuovi effetti grafici particolarmente appariscenti e di tendenza, è realizzata in GrapheneXT, ed è disponibile nei modelli Radical Pro, Radical Rev Pro, Radical MP, Radical MP A, Radical S e Radical Lite.

 

Racchette Head: Instinct.

La serie di racchette da tennis Head Instinct può garantire al tennista la massima potenza senza sforzo. È inoltre una racchetta molto manovrabile e maneggevole, permettendo così di “sentire” la pallina in qualsiasi parte del campo, e rendere il proprio gioco ancora più dinamico. Scelta da Thomas Berdych per il suo gioco,  è disponibile in un bel colore azzurro in quattro versioni: Instinct MP, Instinct Rev Pro, Instinct S e Insinct Lite.

 

 

Racchette Head: Extreme.

L’ultima componente della collezione di racchette da tennis Head disponibili per la prossima stagione è la Extreme. Ideale per i giocatori dallo stile aggressivo, che amano un tennis da fondo campo e contraddistinto da evidente spin, la Extreme è facilmente riconoscibile per la sua livrea gialla. Scelta da Richard Gasquet, potrebbe diventare la vostra fedele compagna di gioco.

 

 

Focus on… Head Speed Pro

Presentate le nuove collezioni di racchette da tennis Head, un cenno di specifico merito non può che essere attribuito alla Head Speed Pro di Novak Djokovic. Sul perché abbiamo voluto dedicare un intero paragrafo a questo meraviglioso strumento di gioco, non ci sono grandi dubbi: il nostro test sulla nuova Head Speed Pro è stato più che convincente, nella forma e nella sostanza.

 

Esteticamente la racchetta rappresenta una gradevole evoluzione delle livree precedentemente sperimentate da Head nella stessa serie: i colori sono integrati in misura più efficace, consentendo alla racchetta di poter assumere un tocco di personalità e di aggressività in più. È comunque nella sostanza che la Head Speed Pro manifesta tutti i suoi principali valori aggiunti. La nuova tecnologia Graphene Touch (il “nuovo” uso del Graphene, brevettato da Head) è infatti in grado di rendere ancora più solido e dinamico il proprio gioco, evitando di appesantire il braccio e donando grande affidabilità anche nelle situazioni più difficili. La rielaborazione di Head sul Graphene, il materiale più leggero e resistente al mondo, ha così prodotto gli attesi miglioramenti, permettendo una corretta elaborazione del materiale. Anche se i tennisti più esigenti continueranno ad utilizzare gli appositi accessori, l’uso della racchetta appare essere notevolmente più confortevole delle precedenti edizioni: segno che il Graphene Touch può assicurare – tra gli altri benefit – anche quello di poter assorbire le vibrazioni in modo più evidente anche agli occhi dei tennisti meno esperti. Il vantaggio non si riproduce solamente sulle proprie articolazioni, che risulteranno meno affaticate, quanto anche nel feeling di gioco e nel “sound” della palla.

 

La principale sensazione che può essere avvertita durante gli scambi è infatti quella di un pieno controllo della situazione. Merito, sicuramente, anche dell’incordatura 18/20, che può assicurare la migliore gestione delle proprie strategie. Superati i primi momenti di adattamento, il giocatore riuscirà a trovare la giusta soddisfazione di controllo e di velocità.

Per quanto concerne le ulteriori caratteristiche tecniche, Head Speed Pro si conferma una racchetta non certo leggerissima (310 g è il peso senza corde) con un’area testa di 645 cm² (100 pollici quadrati). È disponibile con le più ampie misure di grip (da L1 a L5), con bilanciamento senza corde di 315 mm. La lunghezza è standard da 685 mm, con profilo del telaio da 22 mm.

 

A chi la consigliamo?

Head Speed Pro è sicuramente un’ottima racchetta e, presumibilmente, tra le migliori in circolazione nella sua categoria per attenzione ai dettagli e cura dei particolari. La consigliamo principalmente ai tennisti di livello elevato / intermedio, che desiderano poter disporre di uno strumento di gioco altamente professionale, adattabile a un gioco versatile e potente.

 

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply